Marie-Laure Baudet, 2012

  • Ultime pubblicazioni

    Iyer A, Bellon A and Baudet ML (2014). microRNAs in axon guidance. Frontiers in Cellular Neuroscience 8:78

    Baudet ML, Bellon A, Holt CE (2013). Role of microRNAs in Semaphorin function and neural circuit formation. Seminars in Cell and Developmental Biology 24(3):146-55

    Leung LC, Urbančič V, Baudet ML, Dwivedy A, Bayley TG, Lee AC, Harris WA, Holt CE (2013) Coupling of NF-protocadherin signaling to axon guidance by cue-induced translation. Nature Neuroscience. 2013 16(2):166-73

    Baudet ML, Zivraj K, Abreu-Goodger C, Muldal A, Armisen J, Blenkiron C, Goldstein LD, Miska E and Holt CE (2012) miR-124 acts through coREST to control onset of Sema3A sensitivity in navigating retinal growth cones. Nature Neuroscience 15, 29-38.

    Wong G, Baudet ML, Norden C, Leung L and Harris W (2012) Slit1b-Robo3 signaling and N-cadherin regulate apical process retraction in developing retinal ganglion cells. Journal of Neuroscience 32, 223-8.

Titolo di Progetto Career Development Award

“MicroRNAs: roles in brain wiring”, 2012

Chi è

Marie-Laure Baudet è group leader al Center for Integrative Biology (CIBIO) di Trento dove si occupa dello sviluppo delle connessioni neuronali. Si è laureata in Biologia alla Bishop’s University in Canada e ha conseguito il dottorato di ricerca in Fisiologia all’Università di Alberta. Nel 2007 ha cominciato il post-doc nel Dipartimento di Fisiologia, Sviluppo e Neuroscienze all’Università di Cambridge. Nel 2012 si è trasferita in Italia grazie al Career Development Award della Fondazione Armenise-Harvard. 

Cosa fa 

Marie-Laure Baudet si concentra sui meccanismi impiegati dai microRNA per formare le connessioni neuronali durante lo sviluppo del sistema nervoso. Una volta creati, questi circuiti diventano la base di ogni attività cerebrale, dalle informazioni sensoriali sino alle più alte funzioni cognitive, come l’attività decisionale.

Ma come si stabiliscono questi collegamenti? Durante lo sviluppo il neurone estende delle piccole protrusioni, chiamate assoni, che navigano in un ambiente complesso per raggiungere e connettersi con le sue cellule-bersaglio. Come nella favola di Pollicino, gli assoni trovano la loro strada grazie a molecole che li guidano con estrema precisione verso la loro destinazione finale.

Gli errori di collegamento possono avere conseguenze devastanti. Per evitarli, scende in campo un vasto e complesso schieramento di meccanismi regolatori. Gli studi di Marie-Laure Baudet e dei suoi collaboratori hanno recentemente dimostrato che le molecole di microRNA contribuiscono a una corretta guida degli assoni. Ma le loro funzioni fisiologiche in questo processo sono ancora largamente sconosciute.

Inoltre, poiché il processo di formazione delle metastasi e quello della guida degli assoni coinvolgono alcune molecole simili, una migliore conoscenza dei microRNA nei neuroni può avere conseguenze terapeutiche per la prevenzione dei tumori, oltre che nella cura e nella prevenzione delle malattie neurodegenerative, nella rigenerazione e ricrescita terapeutica dei nervi e nel ricollegamento del sistema nervoso centrale a seguito di lesioni.

Notizie dal Lab

Recentemente il laboratorio di Marie-Laure Baudet ha effettuato alcuni studi sullo sviluppo neuronale nelle primissime fasi della crescita dell’embrione. In particolare, in uno studio pubblicato a settembre 2014 sulla rivista edita da Elsevier General and Comparative Endocrinology, si analiza il ruolo dell’ormone della crescita (growth hormone, GH) nello sviluppo del feto.